Oggi conosciamo… Mikel!

Nome?
Mikel Marini.

Soprannome?
A volte noto come Miki, al coro Giulia mi chiama “Bigolino.

Anni?
19 in data 13 Aprile 2020.

In che settore canti?
Canto con i baritoni.

Nella vita ti occupi di?
Sono uno studente di Lettere.

Che musica ascolti?
Monteverdi, Chet Baker quando canta e La Metralli sono artisti che ho ascoltato sempre con piacere.

Perché sei entrato nelle Verdi Note?
Sono entrato nelle Verdi Note perché desidero migliorare nel canto assieme ad un gruppo di amici che fanno sul serio.

Da quanto tempo canti e come sei entrato nel gruppo?
Ho sempre cantato, prima del coro sotto la doccia e a passeggio. Sono entrato nelle Verdi Note perché una sera Alessio, dopo avermi incontrato sull’autobus mentre cantavo di ritorno a casa, mi ha parlato del coro e delle audizioni per entrarci. 

Quando e come è iniziata la tua avventura all’Antoniano?
Sono entrato per la prima volta all’Antoniano Mercoledì sera per l’audizione. Una volta giunto al termine di questa non ho fatto in tempo ad uscire dall’aula; erano già entrati i coristi, ed dovevano fare le prove per un concerto. Dalla lezione seguente stavo provando anche io. 

Cosa rappresenta per te, oggi, l’Antoniano?
Credo che l’Antoniano sia una istituzione che, approfittando dei progetti di crescita e sviluppo artistici, e non solo, da essa offerti, riesce a portare avanti una serie di iniziative di carattere umanitario .

Galleria fotografica

Se dico “Mariele” a cosa pensi?
Penso ad una figura carismatica che non ho mai incontrato, ma il cui esempio continua ad influenzare la cultura dell’Antoniano.

Hai altre esperienze musicali?
Accompagno con la batteria certi miei amici, e sin da piccolo ho ascoltato mio padre al clavicembalo ed al pianoforte.

Tuo punto di forza?
Sono sensibile e coscienzioso.

Canzone preferita dello Zecchino d’Oro di quando eri bambino?
“Nella cantina di un palazzone/ tutti i gattini senza padrone…”

Canzone preferita delle Verdi Note?
Senza alcuna esitazione: “Benedizione a Frate Leone”

Canzone preferita in generale?
Questa è più impegnativa… diciamo che il momento in cui il coro comincia a cantare “Ahi, caso acerbo” nell’atto II dell’Orfeo di Monteverdi mi mette i brividi.

Quale canzone ti piacerebbe che le Verdi Note cantassero e perché? Sarebbe bello se ci cimentassimo con altri brani di musica corale sacra, perché credo che sia importante costruire anche attraverso la musica un’atmosfera che durante la messa ed altre funzioni religiose comunichi il senso del sacro.

Cantare in coro è come…?
Il nuoto sincronizzato, perché ci si muove assieme in una dimensione che non è quella abituale (ed occorre taaanto fiato).

Le Verdi Note in 5 parole: Accoglienti, Giocherelloni, Professionali, All’erta.

Vuoi aggiungere qualcosa?
Un grazie.