Estate Ragazzi: fuori l’album con tutti gli inni

Esce oggi “Estate Ragazzi con Le Verdi Note” l’album che raccoglie tutti gli inni di Estate Ragazzi interpretati dal coro “Le Verdi Note” dell’Antoniano di Bologna, da “Nel mulino del mistero” (1995), ancora oggi ricordato e cantato da migliaia di bambini e ragazzi, fino a “Un gusto unico” (2019), l’ultimo nato.

Estate ragazzi è una serie di Campi Estivi dedicati a bambini e ragazzi attiva prevalentemente in Emilia Romagna ma anche nel resto d’Italia, che propone attività di gioco, animazione, sport, teatro, musica. L’impatto sul tessuto sociale è notevole: circa 20.000 bambini e 5.000 animatori sono coinvolti ogni anno solo nella Provincia di Bologna, per un totale di 25.000 famiglie in oltre 150 centri.

La raccolta presenta i brani in ordine cronologico ed è nata grazie alla collaborazione tra l’Antoniano e l’Arcidiocesi di Bologna, che ogni anno organizza questa iniziativa in favore delle famiglie e dei giovani.

Tracklist:

  1. Nel mulino del mistero
  2. Alla ricerca del Graal
  3. Impronte d’Estate
  4. Liberi tutti
  5. Sai fischiare?
  6. Una nuova vita
  7. Un viaggio con te
  8. Occhi aperti a Narnia
  9. Traccia la tua rotta
  10. Un gusto unico

In ogni canzone tante storie diverse: da Krabat che si destreggia tra bene e male alla ricerca della verità, passando per (San) Francesco che scopre la semplicità della vita e ne promuove i valori più autentici, fino a Jim, che dopo aver perso casa e famiglia in un incidente, non si perde d’animo e continua a cercare con forza la propria rotta, aiutato da un gruppo affiatato di nuovi amici.

Amicizia, onestà, solidarietà, fede, coraggio, famiglia, inclusione, sono solo alcuni tra i temi ricorrenti che si trovano all’interno dei brani e delle storie rivolte ai più giovani, nel tentativo di offrire un intrattenimento consapevole e in grado di educare alla costruzione di una società permeata da valori autentici e insostituibili.

L’album è disponibile in tutti i digital store, ecco i link per ascoltarlo e scaricarlo: