Chi siamo

Il coro “Le Verdi Note dell’Antoniano” di Bologna nasce nel 1989 da un’idea di Mariele Ventre per dare l’opportunità ai bambini del “Piccolo Coro dell’Antoniano”, una volta cresciuti, di continuare a trasmettere attraverso la musica corale i valori dello Zecchino d’Oro e dell’Antoniano non solo ai bambini, ma anche ai giovani e agli adulti di tutte le età. Oggi, il gruppo è costituito anche da ragazzi che non hanno fatto parte del coro da piccoli. Prima del 1989 il coro si riuniva spontaneamente sotto il nome di “Gruppo Tau”.

Read the english version here »
Guarda “Le Verdi Note Story: 1989 – 2019” »

Le Verdi Note sono composte da ragazzi a partire dai 15 anni. La preparazione corale è affidata a Stefano Nanni, mentre la regia teatrale a Fabiola Ricci. La direzione artistica e organizzativa è di Sara Casali e Alessio Zini, ex-allievi di Mariele Ventre, da sempre legati all’Antoniano in veste di coristi, autori e collaboratori.

Conosci i coristi »

Il Coro Le Verdi Note dell'Antoniano di Bologna
Le Verdi Note con Stefano Nanni e Fabiola Ricci.

Diverse sono le attività discografiche, concertistiche e televisive a cui il gruppo prende parte dal 1989, generalmente all’interno di co-produzioni Antoniano-RAI, tra cui “Zecchino d’Oro“, “Festa della Mamma”, “Lo Zecchino di Natale”, “L’attesa”.

Il coro ha collaborato negli anni con molti artisti tra cui: Biagio Antonacci, Nomadi, Cristina D’Avena, Francesco Salvi, Veronica Maya, Paolo Conticini, Heather Parisi e tanti altri.

Guarda i Video »

Videoclip di “Traccia la tua rotta”

Il repertorio de “Le Verdi Note” si divide tra inediti e cover: si spazia dal pop al rock, dal gospel al canto liturgico, da brani tratti dal musical theatre fino alla rivisitazione in chiave corale di musica pop. Le tematiche affrontate puntato verso quei valori che da sempre contraddistinguono la discografia del gruppo: l’amore universale, la speranza di un futuro migliore, l’accoglienza per il diverso e la valorizzazione dell’unicità di ognuno, unitamente al coraggio di cambiare e di perdersi per poi ritrovarsi.

Tra i brani inediti più conosciuti “Cambia Musica“, “Camminando” (sigla di “6 in cammino”, Boing), “Traccia la tua rotta“, “C’è bisogno di una squadra”, “Il mondo da lontano”, “Un uomo in più”. In particolare, il brano “Il segreto (per Mariele)“, interpretato insieme a Cristina D’Avena e al Piccolo Coro nel 2015 su Rai1, rappresenta il manifesto del gruppo ed è presente sia nella compilation del 58° Zecchino d’Oro che nell’album #lesiglepiùbelle dell’artista bolognese, esordito al terzo posto della classifica italiana FIMI/GFK.

Scopri la Discografia »

Numerosa l’attività concertistica in Italia e in Europa: dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. Spesso le attività del gruppo sono finalizzate ad iniziative benefiche e di solidarietà, tratto distintivo delle Verdi Note che, oltre ad essere scuola di musica, sono anche “palestra” per l’esercizio di quei valori come amicizia, solidarietà e fratellanza che da sempre caratterizzano lo spirito dell’Antoniano. In particolare, si ricorda lo spettacolo al Teatro Comunale di Slavonski Brod (Croazia) nel maggio 2018, per festeggiare in musica i 25 anni del centro di accoglienza per bambini profughi di guerra, orfani o malati, istituito dall’Antoniano grazie al “Fiore della Solidarietà”, raccolta fondi presentata durante il 35° Zecchino d’Oro, su Rai1.

Scopri le Gallerie Fotografiche »

Spettacolo in Piazza Maggiore, Bologna.

L’8 Dicembre 2017, l’Antoniano di Bologna è stato ricevuto in udienza dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella che ha riconosciuto il valore culturale dello Zecchino d’Oro e delle attività sociali, culturali e di solidarietà svolte dall’Antoniano nella storia d’Italia. Le Verdi Note sono state presenti all’incontro insieme al direttore dell’Antoniano fr. Giampaolo Cavalli e al direttore artistico dello Zecchino d’Oro Carlo Conti rappresentate da Sara Casali e Alessio Zini.

L’Antoniano in udienza dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella. In foto, da sx: Carlo Conti, Sara Casali, Alessio Zini.

Verdi Note Story

Di seguito, una galleria con alcuni tra i migliori scatti fotografici prodotti dal 1989 ad oggi.